LA 29° FIERA DELL’AGRICOLTURA DI TERAMO CONFERMA IL SUO SUCCESSO

No Tags | Blog · News

 

Poster 6x3

Numeri da record per la 29° edizione della FAT – Fiera dell’Agricoltura di Teramo che dall’11 al 14 maggio si è svolta presso l’area antistante lo Stadio Comunale “G.Bonolis”. Al richiamo della campagna hanno infatti risposto più di 50.000 visitatori, una presenza importante che conferma il trend nazionale in crescita del settore agricolo e zootecnico.

Un restyling riuscito con successo quello di FAT, caratterizzato da tantissime novità, a cominciare dal prestigioso riconoscimento di Fiera Regionale e un ricco programma di convegni, eventi, incontri e dibattiti a tema. Oltre 200 le aziende che hanno partecipato alla kermesse da tutta Italia, dalla Costiera Amalfitana al Piemonte, esponendo su un’area di circa 25 mila mq macchinari agricoli, animali da fattoria, piante e fiori, prodotti agroalimentari e commerciali per agricoltura, giardinaggio, risparmio energetico, edilizia ecosostenibile. Un importante spazio è stato riservato poi ai “Mercati Contadini” organizzati da Coldiretti, CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) e Appennino Teramano che con oltre 35 aziende agricole del teramano hanno promosso prodotti tipici e specialità del territorio,con attività di degustazione e vendita.

Inaugurazione“Grazie al proficuo contributo di tutti i nostri partner siamo riusciti nell’intento di proporre una vetrina di assoluto valore per tutti i produttori del nostro territorio, e non solo, dato che l’agricoltura e la zootecnia rappresentano indubbiamente un settore trainante per la nostra provincia e l’intera regione – sottolinea l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Teramo, Roberto Canzio – abbiamo centrato molti degli obiettivi che ci eravamo prefissati, in primis quello della viabilità e dell’accessibilità alla Fiera con la creazione di circa 800 parcheggi in più rispetto al passato, la presenza di ben due bus navetta, di cui uno dedicato ai disabili, e la possibilità di raggiungere l’area fieristica anche tramite il treno”.La Fattoria Didattica  

Ingrandita e implementata anche l’area dedicata alla Fattoria Didattica che ha consentito ai visitatori della Fiera di vivere una vera esperienza in fattoria con la mungitura dal vivo, la trasformazione del latte in formaggio e la storica rievocazione della trebbiatura. La Fiera è stata aperta al pubblico dalle ore 10 alle 20, con ingresso gratuito.

 

Il Comitato Fiera dell’Agricoltura è costituito dai rappresentanti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Di Poppa – Rozzi”; dell’Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Agraria e Facoltà di Veterinaria; della Camera di Commercio di Teramo; della Coldiretti Teramo; della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori della provincia di L’Aquila – Teramo; del Consorzio Agrario Centro Sud; DMC Gran Sasso Laga – Cuore dell’Appennino S.c.a.r.l; del B.I.M Teramo; dell’IZSAM “G. Caporale”.                       

I dibattiti e gli incontri tematiciUno dei 200 espositori di FAT

Un programma ricco di eventi e convegni su tematiche di attualità e di interesse per il settore agricolo, zootecnico, agroalimentare e non solo, ha coinvolto numerosi ospiti e rappresentanti istituzionali locali e regionali intervenuti per l’occasione. I dibattiti, organizzati dai partner del Comitato Fiera dell’Agricoltura, si sono svolti a partire da giovedì fino a domenica in due sessioni, mattina e pomeriggio. Tra i vari argomenti affrontati l’etichettatura di origine e il made in Italy con la Coldiretti Teramo, i funghi del Gran Sasso e Monti della Laga con l’IZSAM “G. Caporale”, la viticoltura convenzionale e biologica a confronto, il futuro del Gran Sasso in sicurezza a cura dall’ANMIL, INAIL e IZSAM “G. Caporale”, le produzioni animali sostenibili promosso dalla Facoltà di Veterinaria dell’Università di Teramo, piante, frutti spontanei e apiterapia con l’“I.I.S. Di Poppa Rozzi”. Giornata di chiusura con il laboratorio didattico dimostrativo sulle potenzialità dell’olio extra vergine di oliva in prodotti di cosmesi e detergenza, a cura dell’I.I.S. Di Poppa Rozzi” in collaborazione con Abruzzo Oleum.

Le esperienze dei giovani agricoltoriTavola rotonda

La 29° edizione di FAT ha preso il via l’11 maggio con la Tavola Rotonda “Agricoolture. Giovani farmers si raccontano” a cura della Neo Comunicazione. Protagonisti dell’incontro, moderato dalla giornalista Eleonora Lopes, sei giovani imprenditori del settore agricolo che hanno intrapreso percorsi di innovazione e di successo. Storie e testimonianze a confronto per sensibilizzare e spingere le nuove generazioni, e non solo, ad investire il proprio futuro, idee e risorse nell’agricoltura. Hanno partecipato: Giovanni D’Alesio (Agricola D’Alesio Sciarr – Città Sant’Angelo), Giuseppe Scorrano (Azienda Scorrano – Pianella), Leonardo Rocchetti (Azienda Rocchetti – Civitella), Antonio Ferretti (Azienda Agricola Babilhop – Atri), Anna Giulia Cordone (Azienda Agrituristica Sant’Agnese – Pineto), Alessandra Ventura (Azienda Godere Agricolo – S.Onofrio di Campli), Emanuela Ripani (presidente Coldiretti Teramo) e Massimiliano Volponi (direttore Coldiretti Teramo).

 

 

FacebookTwitterGoogle+Pinterest